Sumpasco (Condividere la sofferenza)


Gruppi di auto mutuo aiuto per genitori con figli diversamente abili.

L’associazione offre ai familiari delle utenti e genitori esterni la possibilità di partecipare ad un gruppo di auto-mutuo aiuto i cui temi prevalenti sono riferiti in modo particolare a problemi di natura sociale ed affettiva che una famiglia incontra quando un figlio è portatore di disabilità. Nelle famiglie con un figlio disabile, diversi sono i problemi, il senso di fallimento, la fatica del quotidiano, la paura e l’isolamento. Il gruppo di auto aiuto vuole essere una risposta nuova ad un disagio profondo e doloroso. La partecipazione al gruppo fornisce maggiore energia e forza nell’affrontare quotidianamente il problema della convivenza e della sofferenza. Un elemento fondamentale per i genitori che partecipano al gruppo è la possibilità di trovare altri che vivono lo stesso problema e di provare sollievo nel non sentirsi soli ad avvertire determinati sentimenti creduti fino ad allora negativi. Il gruppo risponde al bisogno di appartenenza e aiuta a superare il senso d’impotenza e la difficoltà e ad attivare le risorse presenti in ogni membro familiare.

Obiettivi:

  1. Riduzione dell’isolamento
  2. Approfondimento degli aspetti “patologici” del figlio portatore di disabilità
  3. Aumento della consapevolezza dei limiti del figlio.
  4. Prendere coscienza del problema ed accettarlo.
  5. Riduzione del disagio familiare

I gruppi hanno cadenza quindicinale e sono obbligatori per i genitori delle utenti del centro e sono aperti anche a  tutti i genitori con figli diversamente abili che desiderano partecipare.

Come si accede al servizio

Al servizio è possibile accedere attraverso un contatto telefonico con lo psicoterapeuta o  recandosi direttamente presso la sede dell’associazione.

Lascia un commento: